Shiatsu 
riequilibrio energetico con la pressione delle dita

di Paola Giglio

Dalla profonda conoscenza giapponese del corpo, della mente e dell’energia vitale un metodo di riequilibrio energetico dolce ed efficace.
Lo Shiatsu è una pratica nata in Giappone ed ha radici nella Medicina Tradizionale Cinese e nella filosofia Zen.
Shiatsu è una parola giapponese che significa “pressione con le dita” (Shi = dito, Atsu = pressione) e rimanda alla più antica forma di riequilibrio energetico attraverso le mani. Chi non ha mai cercato di alleviare un piccolo dolore per esempio con la pressione di un dito o di una mano?
Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, su cui è basata anche l’agopuntura, l’energia vitale
(Ki in giapponese, Qi in cinese) fluisce all’interno del nostro corpo attraverso dei canali chiamati “meridiani energetici”.
I meridiani energetici principali sono dodici e prendono il nome dagli organi e dai visceri. Nel nostro corpo essi tracciano una fitta rete di canali. In sei di questi scorre l'energia yin, che parte dalla terra e va verso il cielo, mentre negli altri sei scorre l'energia yang, che parte dal cielo e va verso la terra.Nella vita di tutti i giorni, lo stress, i traumi fisici e psicologici e altri condizionamenti possono modificare o impedire il libero flusso di questa energia (Ki) e alterare quindi il nostro armonico stato di esistenza.

Con lo Shiatsu percepiamo il flusso energetico e lo risvegliamo con pressioni perpendicolari con cui vengono stimolati
i meridiani energetici. Durante il trattamento vengono utilizzate svariate tecniche: stiramenti, rotazioni e pressioni  esercitate con pollici, palmi, gomiti e ginocchia.
L'applicazione della pressione e delle tecniche di stiramento serve a rilassare la tensione nella muscolatura,
a sciogliere le articolazioni e a riallineare la struttura del corpo.
Lo Shiatsu è una tecnica non invasiva che fornisce una salutare stimolazione, rafforzando le capacità di auto-guarigione del ricevente. Agisce come prevenzione, aiuta a conservare lo stato di salute e può essere un efficace sostegno nel corso di altre terapie.
Lo Shiatsu genera una miglior qualità della vita, qualsiasi sia l’età, la condizione e lo stato di benessere o disagio.
Non a caso in questo tipo di disciplina si parla di assenza di salute piuttosto che di malattia e si porta dolcemente l'energia ad abitare di nuovo una parte del corpo non vissuta da tempo.Chi pratica shiatsu o vi si avvicina per riceverne i benefici comprende presto che non si tratta solo di una pressione con le dita, ma di qualcosa che va ben oltre.

La comunicazione tra il praticante e il ricevente, diventa uno scambio di energia fra due persone, un dialogo non verbale attraverso un contatto fisico. Gli stili di shiatsu che si praticano in occidente sono molti e differenti: nella nostra scuola, l’Istituto Europeo di Shiatsu, si pratica lo Zen Shiatsu del Maestro Shizuto Masunaga. Il Maestro Masunaga nato in Giappone (1925-1981), si è laureato in Psicologia. Nella sua scuola Masunaga riportò lo Shiatsu nell'ambito delle teorie orientali tradizionali. In qualità di psicologo, si interessò molto agli aspetti psicologici, emozionali e spirituali derivanti dallo squilibrio dell'energia. Lo Zen Shiatsu creato dal Maestro Masunaga è il primo modello di Shiatsu dotato di una propria teoria completamente integrata con la pratica.


QUALCHE INFORMAZIONE IN PIU'

Che cosa succede in un trattamento shiatsu?
 Al primo trattamento vengono richieste al ricevente informazioni dettagliate rispetto alla propria salute. L'operatore  considera l’essere umano nella sua interezza ed è quindi importante per lui capire tutti i fattori che influenzano lo stato di salute, inclusi le  sensazioni fisiche ed emotive e l'ambiente in cui si vive. Di solito il primo trattamento dura più a lungo circa un'ora, incluso il riposo alla fine e lo scambio di informazioni all'inizio. Come viene praticato lo Shiatsu?Lo Shiatsu viene eseguito nella posizione di migliore confort per il ricevente in modo che possa essere comodo e rilassato e recepire al meglio i benefici del trattamento. Tradizionalmente lo Shiatsu si riceve e viene praticato  su un materasso giapponese (futon). Il ricevente è comodamente sdraiato a terra ma, in base alle specifiche necessità individuali, il trattamento si può effettuare, in modo egualmente efficace, seduti a terra, sulla sedia o sul lettino. Richiede all’Operatore, oltre alla tecnica, un atteggiamento di rispettosa attenzione sia verso se stesso che verso l’altro, attraverso l’ascolto, l’accettazione ed il rispetto dello spazio del ricevente. Come dev' essere vestito il ricevente? 
Il ricevente deve indossare abiti comodi come ad esempio una tuta, maglia e pantaloni  in  cotone (preferibilmente non fibre acriliche). 

Di quanti trattamenti avrà bisogno il riceviente? 
Ci sono enormi differenze fra persona e persona. Spesso avvengono buoni risultati già dopo i primi trattamenti, ma può essere necessaria una serie di trattamenti per stimolare un cambiamento significativo nelle condizioni di salute. Di solito il ricevente sceglie di ricevere shiatsu settimanalmente finché non si raggiunge un buon miglioramento per arrivare poi a dei trattamenti mensili o più dilungati nel tempo. 

Cosa succede se il riceviente sta prendendo dei medicinali?
Lo shiatsu non interferisce con nessuna medicina, anzi può essere un buon complemento a qualsiasi trattamento convenzionale si stia ricevendo. Lo shiatsu sosterrà il processo di auto-guarigione con il suo effetto di riequilibrio energetico. Lo shiatsu  non considera, non tratta e non si pone come obiettivo la risoluzione  di  patologie e sintomi che sono di stretta pertinenza medico/sanitaria. L’operatore shiatsu non considera il proprio intervento sostitutivo rispetto a quello del medico o delle altre figure sanitarie competenti.


Conclusione
  

Considerando che lo Shiatsu è una comunicazione non verbale e che solo chi ha la possibilità di ricevere può comprendere fino in fondo di cosa si tratta, l’Istituto Europeo di Shiatsu organizza serate di promozione e divulgazione nelle quali si ha l’opportunità di ricevere trattamenti gratuiti dagli allievi dell’Istituto.

Chi fosse interessato può consultare il sito www.shiatsutorino.it o scrivere all’indirizzo e-mail: iesmessaggi@libero.it

Paola Giglio è insegnante dell' Istituto Europeo di Shiatsu